Produttività e lavoro in team

Settembre 13, 2020by Dott.ssa Francesca Rizzi

Operare in ottica produttiva all’interno del team: alcuni consigli

Il lavoro di gruppo costituisce una pratica operativa sempre più adottata all’interno dei contesti aziendali. Questo modus operandi è in grado, se gestito e sviluppato in modo corretto, di portare ad ottimi risultati.

A seguire alcune considerazioni di rilievo.

La gestione delle relazioni all’interno di un team non è sempre semplice. Si identificano ruoli molto diversi che rispondono, a loro volta, a compiti e a mansioni specifiche.

In tal senso è fondamentale chiarire ex-ante le posizioni delle singole parti affinché possa essere effettivamente implementata una strategia che sia capace di ottimizzare il livello di produttività del gruppo.

Oggi l’ambiente di lavoro è complesso e, molte volte, risulta oggetto di dinamiche impreviste e complesse. Ai fini di rimanere produttivi vigono alcune pratiche che possono agevolare e | o ottimizzare l’operato.

Tra le principali si annoverano le seguenti.

 

Richiedere un feedback

Per creare un clima sereno ed efficiente è utile sviluppare un contesto d’interazione dove leader e membri del team possano fornire e richiedere un feedback. L’ascolto e la valutazione rappresentano, infatti, fonti di crescita e di miglioramento.

Si evidenzia che il feedback dovrebbe essere reperito e richiesto sulla base periodica, in modo regolare, dal momento che è fondamentale, sulla base del feedback ottenuto, attuare i cambiamenti.

Si ricorda che un gruppo, che percepisce rispetto e si sente considerato dal leader di riferimento, è tendenzialmente più propenso ad operare in modo efficace e a rispettare le deadline. 

 

Analizzare il grado di produttività del gruppo

Attuare dei processi di analisi e di valutazione delle prestazioni conseguite dal team è importante. Questa pratica si sostanzia nel chiedere anche ai  singoli partecipanti del team quali consigli hanno messo o mettono in pratica per la massimizzazione della loro produttività personale.

Tale azione serve per identificare e prevenire anche ritardi o problemi.

 

Definire delle tempistiche

Per accrescere l’efficienza, e il focus verso l’obiettivo, risulta molto utile delineare non solo un obiettivo in termini di risultato, ma anche dal punto di vista di tempi di realizzazione dello stesso.

Le scadenze devono essere fissate e bisogna riconoscere la loro importanza, ponendole come priorità. Risulta fondamentale che ognuno sia consapevole dei propri task e delle proprie responsabilità; è necessario chiarire una lista di attività e sviluppare un planning operativo condiviso.

 

Creare relazioni

Dare i compiti non basta. Un manager deve essere “sempre presente” accanto ai membri del suo team ottemperando il suo ruolo di mentore e di guida. Deve essere capace di sviluppare relazioni con gli altri membri del gruppo ascoltando [anche] come questi stanno procedendo. Ad esempio, nel caso in cui, un membro del team pensi che il proprio apporto non sia adeguatamente apprezzato, questi non sarà motivato ad operare con un approccio di tipo produttivo.

Risulta, quindi, utile creare contesti periodici, anche ludici, di interazione in cui analizzare lo status quo e comprendere i progressi ottenuti.

 

Verificare il comportamento del team

Approfondire i punti sia di forza che di debolezza del gruppo è molto utile per dare consapevolezza ai suoi membri su dove si può e su cosa bisogna migliorare. Risulta, quindi, molto importante essere consapevoli del fatto che le capacità di ogni singolo membro del gruppo siano davvero fondamentali per riuscire a garantire la produttività del team. In tal caso assume un ruolo imprescindibile il leader nell’aiutare il team a comprendere le sue caratteristiche.

 

Pianificazione

Implementare la tecnica della pianificazione timeboxing è fonte di efficienza poiché si basa sull’assegnazione di un lasso temporale per ogni attività. Serve per calendarizzare il lavoro.

 

Comunicazione

L’interazione è cruciale. Deve essere libera e naturale. Lavorare ad una iniziativa può risultare stressante, complesso e frenetico. In tal senso la comunicazione aiuta a dare e a superare le condizioni di complessità.

Molte volte pochi accorgimenti aiutano, in modo concreto, il lavoro in team e l’efficienza produttiva.

 

Dott.ssa Francesca Rizzi

HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA?

Consulenza telefonica
e consulenza via email

Ottieni una consulenza telefonica o via email da un nostro consulente qualificato quando ti è più comodo.
29
PACCHETTO BASE
Consulenza telefonica
  • 20 minuti di consulenza
  • Prenotazione online
  • Scelta del giorno e dell'orario.
  • Nessuna attesa
49
PACCHETTO BASE
Consulenza via email
  • riposte scritte
  • invio documentazione
  • Prenotazione online
  • Nessuna attesa
RICHIESTA MAGGIORI INFORMAZIONI

Richiedi un preventivo gratuito

Contattaci tramite telefono [334 1695918], email [contact@consulenza-pranzo.it] o compila il form sottostante. In breve tempo comunicheremo via email il preventivo personalizzato.