etica

La Corporate Social Responsibility o CSR assume un ruolo fondamentale all’interno dei contesti aziendali

 

Oggi il successo di una azienda risulta strettamente connesso anche alle azioni che questa compie dal punto di vista ambientale, etico e sociale.

Definita nel 2001 dalla Comunità Europea come «l’integrazione su base volontaria, da parte delle imprese, delle preoccupazioni sociali e ambientali nelle loro operazioni commerciali e nei loro rapporti con le parti interessate» è oggi  diventata così rilevante da essersi connotata come effettiva priorità nelle strategie delle principali corporation globali.

Sempre di più ci si sta rendendo conto che la finalità di un’azienda non deve e non può essere la mera ottimizzazione della sua abilità di riuscire a generare guadagno, ma quanto piuttosto la sua capacità di delineare un approccio e una vision orientata anche alla condivisone del valore generato con la società, con gli individui e con l’ambiente.

Ne sono un chiaro esempio grandi aziende come Cisco Systems, Ibm, Apple, Amazon, Walmart, JP Morgan Chase, General Motors, Boeing dove i loro CEO hanno scelto di creare un connubio tra business ed etica tale per cui il valore generato non permane solo agli shareholders, ma deve dividersi tra chiunque contribuisca nella sua realizzazione ovvero dipendenti, clienti, società, territorio.

Cosa significa fare CSR?

  • Operare secondo un approccio in cui vige il forte impregno dell’impresa di osservare leggi e norme come il diritto del lavoro e la  salute pubblica*
  • Attenzione all’etica che si connota come l’operosità che sottende la morale e in questo senso va anche oltre le leggi scritte*
  • Responsabilità filantropica: la Corporate Social Responsibility è anche l’impegno a restituire alla società il valore che si ricava dal business [azioni volontarie e non obbligatorie]*

[*Fonte: Linee guida della Comunità Europea]

 

 

Condividi
Cart
Your cart is currently empty.