Bisogno di aiuto?

GDPR Privacy (consulenza online)

39,00 €

Il pacchetto è rivolto a chiunque abbia una partita iva e necessiti di adeguarsi in pieno regime di accountability (autovalutazione e responsabilità) al GDPR Privacy.

!! Consulta i pacchetti !!

Pacchetto
  • Entry - (15 minuti consulenza telefonica)
  • Standard - (30 minuti consulenza telefonica + verifica 1 atto)
  • Premium - (30 minuti consulenza telefonica + verifica posizione)

  • Pagamento sicuro Pagamento sicuro
  • Scegli subito il tuo orario Scegli subito il tuo orario
  • Aspetta il tuo appuntamento telefonico Aspetta il tuo appuntamento telefonico

Questo servizio serve a indirizzare il cliente verso una prima verifica delle proprie esigenze privacy ed all’indirizzamento nel campo minato del GDPR tamponando la necessità impellente della scadenza del 25/5/18. L’uso dei pacchetti offerti non può prescindere da una attenta autoanalisi e valutazione di adeguamento che è propria di chi accede al servizio. I pacchetti offerti offrono i documenti necessari e imprescindibili per un adeguamento. Questi possono essere acquistati singolarmente o complessivamente. La coerenza di tali strumenti rende facilmente consigliabile il pacchetto completo che oltre ad essere conveniente consente di avere un corredo di documentazione base utile a tamponare la scadenza del 25/5/18. Vengono offerte informative, registri, privacy policy del sito e parere di adeguamento. 

 Pacchetto Entry

 Consulenza telefonica di 15 minuti

Il pacchetto è rivolto a chiunque abbia una partita iva e serve a fornire una prima consulenza in ambito di adeguamento al GDPR Privacy. Tipicamente, questo pacchetto, serve a indirizzare il cliente verso una prima verifica delle proprie esigenze privacy ed all’indirizzamento nel campo minato del GDPR. 

 Pacchetto Standard

 Consulenza telefonica di 30 minuti

 Verifica 1 atto

Il pacchetto è rivolto a chiunque abbia una partita iva e serve a fornire una prima consulenza in ambito di adeguamento al GDPR Privacy e analizzare un singolo atto. Tipicamente, questo pacchetto, serve a indirizzare il cliente verso una prima verifica delle proprie esigenze privacy ed all’indirizzamento nel campo minato del GDPR. 

 Pacchetto Premium

 Consulenza telefonica di 30 minuti

 Verifica posizione

Il pacchetto è rivolto a chiunque abbia una partita iva e serve a fornire una prima consulenza in ambito di adeguamento al GDPR Privacy e analizzare l'intera posizione del soggetto interessato. Tipicamente, questo pacchetto, serve a indirizzare il cliente verso una prima verifica delle proprie esigenze privacy ed all’indirizzamento nel campo minato del GDPR. 

Cos’è il regolamento lo si può esprimere facilmente: il Regolamento UE 679/16 (o GDPR) le organizzazioni dovranno adeguare i propri processi interni affinché sia assicurata la compliance ai nuovi adempimenti, adeguamento che deve essere espressamente bidirezionale: (i) nei confronti della normativa e (ii) con riferimento alle specificità, criticità e potenzialità aziendali. La sfida è prima di tutto culturale. La Privacy è una nomrativa come una attitudine e come servizio per i propri fornitori, clienti, dipendenti, collaboratori esterni, insomma, verso tutti gli stakeholder. Primario è dimostrare loro di aver considerato il tema privacy in maniera puntuale e coerente e il consiglio è quello di predisporre un vero e proprio Modello Organizzativo Privacy idoneo a tutelare la riservatezza dei dati personali che sono oggetto di trattamento nell'ambito dei processi aziendali. Ovvio che l’adeguamento non può essere per tutti il medesimo ma ognuno, nel pieno rispetto dei principi di consapevolezza e autoresponsabilità (accountability) e nella piena conoscenza delle proprie specificità deve decidere quale sia la modalità più corretta per adeguare la propria realtà alla normativa. E questo è proprio ciò a cui si deve mirare: fare della compliance Privacy una leva di vantaggio competitivo nei confronti dei concorrenti. Il Regolamento GDPR fa salve le normative nazionali per le parti che con le stesse non sono incompatibili ma le recenti abrogazioni (come in italia ) del c.d. Codice Privacy (196/03) rendono necessaria la pronuncia del legislatore italiano (anche delegato) e del regolatore nazionale (garante). La privacy è una legge ha introdotto il dpo, meglio il data protection officer, senza introdurre, però, né percorsi formativi né certificazioni. Il data protection officer non è altro che un professionista esperto di privacy, profondo conoscitore del GDPR e della realtà aziendale in cui opera. Il regolamento 679/16 non ha nemmeno specificato esattamente dove sia obbligatorio la previsione del dpo lasciano, in pieno stile di autodeterminazione, stabilire dove possa essere ritenuto necessario o utile l’esperto di dati. L’interlocutore principe del dpo è il garante privacy con il quale ci dovrà essere un contatto tempestivo in caso di necessità di chiarimenti o problemi nella gestione dei dati. La finalità, quindi, è quella di essere compliance con la normativa e rendere utile alla realtà produttiva questo processo sfruttandone al massimo le potenzialità. La verità, in pratica, è che lo spettro delle sanzioni molto salate (dal 2 al 4% del fatturato e da €.10.000.000,00 a €.20.000.000,00) sarà la molla che farà scattare la corsa all’adeguamento. Quello che si creda debba iniziare è un percorso che come tale ha un inizio, ha un ottimo ed ha un utile. L’imprenditore privato o pubblico deve capire cosa è necessario, cosa è indispensabile, cosa è utile e cosa è virtuoso e scegliere consapevolmente il percorso che si adatta meglio al suo modo di fare impresa. La normativa entra in vigore il 25/5/16 e sarà sanzionabile la mancata applicazione dal 25/5/18, in tutto i paesi dell’UE e per trattamenti che riguardino persone fisiche di “residenza europea” e per tutte le aziende che si trovino a lavorare in un paese europeo. L’adeguamento ha bisogno di un esperto, se non di due (avvocato e ingegnere). Per parte la privacy è informatica, per altra la privacy è impatto legale, è impatto culturale e impatto gestionale organizzativo. Si parla di privacy by design e privacy by default e di data breach. La terminologia è spesso poco traducibile ma in ogni caso significa che l’impresa deve essere programmata, progettata e fatta consapevolmente. Fate la vostra scelta.